http://www.theverge.com/

È meglio di un campo di calcio al secondo, zone di pausa incorporate

Jesko di Koenigsegg al salone di Ginevra, dal nome del padre del fondatore dell’azienda, è considerato il primo veicolo autorizzato alla guida su strada in grado di raggiungere circa 480 chilometri all’ora. Con questa velocità è in grado di coprire la distanza di un campo da calcio in meno di un secondo! Riflettendo in questi termini ci si rende conto facilmente del fatto che non esistono molti rettilinei al mondo abbastanza lunghi da gestire una tale velocità e performance.

Koenigsegg produce i 125 dispositivi più semplici di Jesko, con un bisogno tra il cosiddetto modello ad alta velocità che raggiunge i 300 km / h di titolo e una variante extra orientata all’osservazione, l’ultima delle quali si caratterizza a Ginevra questa settimana. Nonostante un valore iniziale di 2,8 milioni di dollari in perdita prima delle tasse, 90 dei veicoli erano già stati pre-forniti prima del lancio della prima carica di Jesko, e Koenigsegg ha fatto una vivace pubblicità a un certo livello della caratteristica, con aspettative che l’azienda striscia via la Svizzera con tutti gli ordini di Jesko imbottiti.

http://www.theverge.com/

Costruito sferico un motore V8 twin turbo ridisegnato da 5 litri, il Koenigsegg Jesko può raggiungere 1.280 cavalli con benzina da lungo tempo o 1.600 cavalli di potenza sul biocarburante E85. Ha l’albero motore più leggero di tutto l’ambiente (pesa 12,5 chilogrammi / 27,5 chilogrammi), che viene fresato da una singola billetta di acciaio e aiuta il motore a lavorare in modo più efficiente. C’è anche un profitto acustico per il recente albero motore realizzato, che Koenigsegg dice aiuta a inventare un “suono del motore ancora più viscerale”.

Una nuovissima procedura di trasmissione trapezia leggera a nove tempi è stata progettata in condominio, promettendo “aggiustamenti del cambio [che] si verificano in un tempo quasi nullo tra gli ingranaggi adiacenti.” È accompagnato da un’esperienza di cambio marcia predittiva che può essere ovvia “vitalità immediata, prolifica, costantemente ottimizzata e costantemente disponibile, che consente la massima accelerazione per sorpassi, uscite d’angolo, ecc.”

http://www.theverge.com/

Koenigsegg ha aggiunto il volante posteriore attivo a Jesko, che aiuta a rinforzare le curve e a frenare il cerchio di sterzata del veicolo. A basse velocità, le ruote posteriori sono immediatamente contrarie a quelle anteriori, mentre a velocità elevate, si ribaltano nello stesso percorso. (Capire quando creare ciò che è completamente automatizzato dal veicolo.) Lo stesso può anche essere semplicemente indicato anche per la retromarcia attiva al boot, e c’è un sacco di un tipo di ingegneria adattiva su tutto il Jesko. È un veicolo con intelligenza racing, anche supponendo che non stia più utilizzando l’ultimo e supremo strumento di infotainment .

Per tutta la sua eccellenza ingegneristica e la sua supremazia, il Koenigsegg Jesko è un’attrazione sul motore di Ginevra. Dite questa settimana solo per raccontare che sembra essere bello. Nessuno dei trim, iper, ultra – o, nel caso del Jesko, mega su un racconto di esso è capace di meglio di un megawatt di vitalità – i veicoli sulla mostra in realtà in trasferimento di realtà, e quindi è giù al loro fabbricato per creare l’intero parlare. Sembra che Jesko sia come ogni corridore su strada che dovrebbe essere. L’aerodinamica impone la firma del grande parabrezza anteriore, tuttavia è stato completamente ridisegnato per una maggiore visibilità. Il telaio in fibra di carbonio è stato ulteriormente reso più accomodante con maggiore spazio per le gambe e spazio per la testa. Combinare queste priorità inventate di tempo e di consolazione con una misura di talento visibile ha prodotto la bellezza assertiva a Ginevra. Infine inoltre l’ hardtop è rimovibile.

Gli esseri umani estremamente fortunati che ordinano un Jesko questa settimana potranno aspettarsi e vedere, poiché la produzione dei veicoli è prevista per la fine del 2020, con consegne anticipate all’inizio del 2021.

Leggi di più